Blog Article

Enola Holmes. Il caso del marchese scomparso

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

51lUTUb B8L

 
Titolo: Enola Holmes. Il caso del marchese scomparso
Autore: Serena Blasco
Pagine: 63
Prezzo: € 12.90
Uscita: 15 settembre 2020
Genere: Fumetto; Giallo
Casa Editrice: DeAgostini
 

Personaggi

70%

Worldbuilding

75%

Fluidità

80%

Cover

80%

E il Finale?

80%

La mattina del suo quattordicesimo compleanno, Enola, sorella minore del grandissimo detective Sherlock Holmes, scopre che sua madre è sparita. E mentre tutti, compreso Sherlock, pensano a un rapimento, Enola intuisce che la donna deve essere fuggita di sua volontà. Ma perché mai lo avrebbe fatto? La giovane decide così di seguire le orme fraterne, si trasferisce a Londra e comincia le sue personalissime indagini. Enola ha fiuto – del resto, buon sangue non mente! – e ben presto viene assoldata anche per indagare sulla scomparsa del giovane marchese di Tewksbury. Tra enigmi insoluti, messaggi in codice e geniali intuizioni, Enola dovrà risolvere il caso e dimostrare a tutti di essere una vera detective.

Scarabocchio: Devo ammettere che la trama, mi ha tratto un pò (tanto) in inganno. 

Enola, sotella minore di Sherlock e Wycroft, ha sempre vissuto con la madre e con una disciplina assolutamente non rigorosa. Il giorno del suo quattordicesimo compleanno, verso sera, scopre che la madre uscita al mattino non tornerà più e dopo averla cercato in lungo e in largo, deciderà di mandare un telegramma ai fratelli che vivono a Londra. 

All'arrivo dei due, si nota da subito il perchè la famiglia non viva più insieme. Enola per loro è troppo selvaggia e la loro madre, viene discriminata per il comportamento adottato negli anni, suscitando così nel lettore un certo astio verso due figure sempre viste in un certo modo (o almeno, una sola). Il messaggio che viene un pò modificato è che la ragazza, trattata come una bambina con limitate capacità intellettive, fugge dal suo nuovo destino e per puro caso, si intromette nel caso del giovane marchese. Nessuno la incita a fare quel che farà ma forse, sarebbe più corretto dire che l'unica a spingerla verso un futuro libero, è proprio la madre scomparsa. 

Quello che mi rammarica, è che dalla trama sembra tutto molto gaio ma durante la lettura, è tutto fuorchè quello. 

In generale comunque, la lettura è stata molto scorrevole ed è difficile non provare simpatia per Enola (che se letto al contrario, diventa Alone. Coincidenze? Io non credo), ma anche per i domastici che la trattano come una figlia acquisita. 

Mi è piaciuta la sua indipendenza e la sua intelligenza. 

Per come è finito però, vorrei aver tra le mani il seguito perchè l'idea di aver un Sherlock scaltro contro una Enola altrettanto scaltra... beh, si annuncia un secondo volume interessante. 

Search

Latest News

Unisciti alla Newsletter

Don't worry we hate spam!

Iscriviti

I agree with the Privacy policy

Search